Social Media

Instagram si colora di arcobaleno per sostenere l’Orgoglio Gay

By  | 

Manca poco alle vacanze estive, alle storie in spiaggia, alle foto in bikini e agli hashtag #estate, #VitaminSea e quant’altro. Ma giugno foriero delle prime ferie non segna solo la fine della scuola, l’inizio dell’ultima sessione di esami, dei primi weekend al mare. Ma giugno è anche il coloratissimo mese dedicato al Gay Pride, o Giorno dell’Orgoglio Gay.

Ed è proprio per questa occasione che Instagram ha rilanciato, come ogni anno, tante iniziative per dimostrare il proprio supporto alla comunità LGBT. La novità di quest’anno? Usando nelle storie l’hashtag #LoveIsLove nel mese di giugno, il classico cerchiolino che avvisa la presenza di una nuova Instastory -che solitamente è rosa/arancione- si colora dei toni arcobaleno in onore della bandiera LGBT.

Iniziative Instagram per il Gay Pride ?

Quali sono le novità di Intagram in onore del Gay Pride?

  • Sfondo con una gradiente arcobaleno (al momento disponibile solo per dispositivi Android)
  • Hashtag per l’occasione: #LoveIsLove. Questo hashtag permetterà di incorniciare la vostra foto profilo con i colori arcobaleno

La prima a parlare di questa novità di Instagram è la famosa Tech Blogger Jane Manchun Wong, che su Twitter cinguetta:

Le origini del Gay Pride: lo Stonewall Inn ?️‍?

Lo Stonewall Inn è tragicamente famoso per una violenta irruzione della polizia di New Yok il giorno 28 giugno 1969. Negli anni Sessanta non era (purtroppo) affatto insolito che la comunità LGBT di New York venisse presa di mira, ma dopo decenni di oppressioni, Stonewall Inn fu la goccia che fece traboccare il vaso. Alla violenza dei poliziotti, la comunità presente al bar rispose in egual misura e inizió a scendere in piazza ogni giorno per tutti i giorni seguenti per dire a gran voce che loro esistevano.

Con il motto “Say it clear, say it loud. Gay is good, gay is proud” iniziano le prime manifestazioni che portano al primissimo Gay Pride a New York: il Christopher Street Liberation Day March. Alla marcia di New York seguirono a ruota tutte le principali città a Stelle e Strisce: Chicago, San Francisco e Los Angeles si colorarono dei tono arcobaleno che ancora oggi identificano la bandiera del movimento LGBT.

Oggi il Gay Pride è sinonimo di diritti, di inclusione, di colore. Perchè al bianco e nero si possono contrapporre tutte le sfumature, altrettanto importanti. Anche Polo Ralph Lauren quest’anno decide di schierarsi dalla parte della Comunità: in collaborazione con la Stonewall Community Foundation, infatti, presenta una capsule collection – laPride Collection- che si compone di cinque capi unisex per adulti e bambini. Ma Ralph Lauren non è il solo, altri stilisti e marchi famosi come Diesel, Asos e Levi’s si sono uniti all’arcobaleno per lanciare outfit davvero colorati.

  • Was this Helpful ?
  • YesNo

Che dire, non so stare senza smartphone, mi piace passare serate sul divano guardando Netflix e, incredibilmente, posso stracciarti alla play.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *